Via Quarenghi, 23 20151 – Milano
02.33403052

Lavaggio a secco per igienizzare i tuoi abiti

Lavaggio a secco: la scelta migliore per igienizzare i tuoi abiti

Lo sono sempre stati, ma negli ultimi due anni, igiene e disinfezione sono diventati due fattori fondamentali per tutti. A causa della pandemia, ora stiamo più attenti a tutto ciò con cui veniamo a contatto. E non possiamo certo sottovalutare il lavaggio accurato dei nostri abiti, visto che li indossiamo quando siamo sull’autobus, in ufficio, ecc. Il lavaggio a secco diventa quindi una soluzione preziosa per essere più tranquilli e garantire la massima igienizzazione dei capi di abbigliamento.

Con le moderne lavatrici, le opzioni di lavaggio sono aumentate e garantiscono prestazioni migliori, ma siamo sicuri che abbiano anche un effetto igienizzante? O che basti utilizzare un detersivo antibatterico per risolvere ogni problema? I lavaggi ad alte temperature sono quelli più consigliati in questi casi, ma il rischio è quello di stressare i capi o addirittura rovinarli irrimediabilmente.

Il lavaggio a secco, oltre a rimuovere ogni tipo di sporco, è quello che ti garantisce un bucato perfettamente disinfettato, senza danneggiare i tessuti. Tuttavia, girano un po’ di falsi miti a riguardo. Cercheremo di sfatarli e suggerirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Lavaggio a secco come funzionaLavaggio a secco, che cos’è?

Lavaggio a secco non significa “lavaggio asciutto”, in cui i tessuti vengono trattati con uno spray o del materiale misterioso. Semplicemente, non viene utilizzata l’acqua, come accade in un ciclo di lavatrice tradizionale, ma un solvente chiamato Percloro.

Dalla metà del 1800, anno di apertura a Parigi del primo laboratorio di lavaggio a secco, sono cambiate tante cose. Con il tempo, la scienza ha permesso di scartare sostanze ritenute dannose, sia per l’uomo che per l’ambiente, e di impiegarne altre, più sicure ed efficaci.

Per fare i lavaggi a secco sono necessarie particolari lavatrici, che differiscono da quelle domestiche sia nelle dimensioni che nel processo di funzionamento. Infatti, richiedono tecnologie con sistemi di distillazione e filtri che consentano il lavaggio tramite solventi.

Quindi, è palese che il fai da te a casa può essere funzionale in casi estremi, ma mai efficace quanto il lavaggio a secco in una lavanderia specializzata.

Perché è importante igienizzare i vestiti

Non c’è dubbio, con l’avvento del COVID-19, la soglia di attenzione per quanto riguarda l’igiene e la pulizia è salita ai massimi livelli. Ma, se il frequente lavaggio delle mani e l’uso dei gel disinfettanti è ormai la normalità, anche i capi di abbigliamento dovrebbero ricevere la medesima attenzione. Sono proprio i vestiti che fanno da barriera tra il nostro corpo e le superfici.

Ma un semplice lavaggio in lavatrice basta a pulire gli abiti in profondità?

Purtroppo, un tessuto lindo e senza macchie non significa che sia anche igienizzato. E allo stesso modo, neanche il lavaggio ad alte temperature, può garantirlo. Come dimostrato da una ricerca del 2017 dell’Università dell’Arizona, basta un solo capo infettato all’interno del cestello, per contaminare il 90% degli altri indumenti presenti, a prescindere dalla temperatura con cui lo laverai.

Una soluzione pratica ci sarebbe. Utilizzare un’asciugatrice o stendere i capi direttamente al sole, poiché la luce ultravioletta ha una funzione antibatterica. Tuttavia, non tutti hanno un’asciugatrice e neppure uno spazio esterno per stendere i panni. Ma soprattutto, il lavaggio ad alte temperature, o l’esposizione diretta al sole, possono rovinare e stingere alcuni tessuti.

Ecco perché il lavaggio a secco è un’ottima alternativa e una valida soluzione a questo problema.

Lavatura a seccoLavaggio a secco: perché sceglierlo

Il lavaggio a secco non prevede l’uso dell’acqua, ma quello del Percloro. Non è solo una questione di igiene, alcuni tessuti e indumenti richiedono proprio questo metodo di lavaggio per evitare di rovinarli. Li riconosci perché sull’etichetta è presente un cerchio, il simbolo che rappresenta il lavaggio a secco. Ad esempio, lo puoi trovare sulle etichette delle cravatte.

I capi che richiedono un lavaggio a secco per preservarne l’integrità e la durata nel tempo, generalmente sono:

  • cappotti e maglioni di lana;
  • vestiti o camicie di seta;
  • cravatte, abiti da uomo e golf;
  • capi in velluto, lino e angora.

Sappiamo che l’idea di dover uscire per portare e poi ritirare gli abiti in lavanderia può essere scoraggiante, ma i vantaggi sono molti e dovresti prenderli in considerazione:

  • non vengono usate alte temperature, quindi nessun tessuto verrà stressato;
  • elimina completamente le macchie persistenti, oleose o di grasso;
  • non stinge e non infeltrisce la lana;
  • svolge una perfetta azione disinfettante;
  • è un ottimo metodo antiacari e antitarme.

Quindi, se stai cercando un modo per pulire e igienizzare completamente i tuoi capi, il lavaggio a secco è la soluzione giusta. Controlla sempre le etichette dei tuoi abiti e assicurati di trattarli nel modo corretto per preservarli.

Igienizza tutti i tuoi capi con il lavaggio a secco

La tradizionale lavatrice non garantisce un’igienizzazione ottimale di tutti i capi. E visto il periodo che stiamo passando, il lavaggio a secco può essere la soluzione giusta per avere tessuti più puliti e, soprattutto, liberi da germi e batteri.

Se hai dei dubbi e non sai se puoi lavare a secco i tuoi capi preferiti, vieni a trovarci nella lavanderia 1a CLEAN al Centro Commerciale Bonola. Il nostro personale esperto può consigliarti e aiutarti a prenderti cura dei tuoi abiti, con un servizio di lavasecco di alta qualità. Scegli la sicurezza e convenienza per te e tutta la tua famiglia.