Via Quarenghi, 23 20151 – Milano
02.33403052

Poke hawaiano: cos’è e come prepararlo

Poke hawaianoPoke hawaiano: cos’è e come prepararlo

Il Poke hawaiano è un piatto di pesce fresco, semplice e saporito. L’ingrediente principale è il tonno ahi crudo e tagliato a cubetti. Questa varietà di tonno dalla pinna gialla è un alimento base nei pasti hawaiani, ma trova una delle sue migliori espressioni culinarie nel Poke.

Forse non lo hai ancora assaggiato e non sai cosa ti stai perdendo, ma vedrai che dopo averlo assaporato, c’è il rischio che diventi uno dei tuoi piatti preferiti. Esistono diverse varianti di ricette per preparare il Poke, devi solo trovare quella che ti piace di più.

Dunque, come si prepara il Poke hawaiano e, soprattutto, dove puoi trovarlo già pronto da gustare? Abbiamo già l’acquolina in bocca, anche tu? Sarà meglio approfondire subito e aggiungere una gustosa novità nella tua dieta abituale.

Tutti i segreti del Poke Hawaiano

Si scrive Poke ma si legge “po-kay” e significa tagliato a pezzi grossi. Pesce crudo, mixato con altri gustosi ingredienti, compone la Poke bowl, una ciotola che oltre a deliziare il palato soddisfa anche la vista.

Il Poke è oramai diventato famoso, ideale per la pausa pranzo, è un pasto completo e leggero. Certo è che rispetto al piatto tipico delle Hawaii costituito da pesce crudo, alghe limu e l’inamoma, un condimento a base di noci kukui arrostite e sale marino nel tempo ha subito varie contaminazioni. Dapprima i giapponesi approdati alle Hawaii l’hanno arricchito con il riso, olio di sesamo e salsa di soia, ma il vero successo è arrivato solo dopo, con la sua diffusione a New York negli anni ’90.

Da quel momento il Poke diventa un piatto versatile che ben si adatta ai gusti di tutti. Anche di chi non apprezza particolarmente il pesce crudo proprio perché le varianti sono molteplici, anche con la carne o in versione vegetariana o vegana. Vediamo quali sono le caratteristiche che deve avere una classica Poke Bowl.

Poke piatto tipico hawaiano#1 Gli ingredienti del Poke Hawaiano

Il Poke è un piatto unico perfetto ed equilibrato che contiene tutti i macronutrienti, in particolare così suddivisi: carboidrati, proteine, verdura, frutta e condimento.

  • La base della Poke Bowl è costituita da riso bianco ma si può personalizzare optando per riso basmati, magari integrale, oppure quinoa o orzo. Se però preferisci inserire una base che non sia costituita da cereali puoi optare per spirali di zucchine oppure un’insalata di alghe.
  • Una parte di pesce crudo, (ovviamente abbattuto) fonte di proteine e acidi grassi Omega-3: salmone, tonno, polpo, gamberetti, a te la scelta.
  • Per contorno si può scegliere tra frutta e verdura: cavolo cappuccio, erba cipollina, cipolla, carote, arancia, avocado e mango i preferiti. Per fare il pieno di vitamine, minerali, fibre e antiossidanti.
  • E come condimento non mancano mai le alghe, i semi di sesamo, spezie a piacere, il tutto irrorato da una buona dose di salsa di soia per rendere la tua Poke super saporita.

#2 L’impiattamento del Poke

Una caratteristica fondamentale del Poke è la composizione della ciotola.

Una volta preparati gli ingredienti, bisogna comporre il piatto. Due le modalità principali per assemblare la tua Poke bowl. La prima consiste nel mettere il riso come base e sovrapporre poi gli ingredienti. La scelta più scenografica e di maggiore impatto visivo invece consiste nel mettere gli ingredienti uno di fianco all’altro.

#3 Un Poke tutto da gustare

Ora che la ciotola è pronta non ti resta che iniziare a gustare il tuo Poke. Come si mangia una pokè bowl? Rigorosamente con le bacchette. Se però non si è abituati nulla vieta di utilizzare una normale forchetta. Il segreto consiste nel prendere bocconi con alimenti caratterizzati da sapori contrastanti in modo tale da esaltarne il gusto al palato. Una delizia assicurata.

Poke hawaianoDalla Poke hawaiana alle sue varianti: componi la tua preferita

Non c’è dubbio che la Poke sia una soluzione veloce e apprezzata soprattutto da chi desidera mantenere un’alimentazione sana ed equilibrata anche fuori casa. Le varianti della Poke hawaiana sono numerose e non deludono mai, che siano per un brunch, una pausa pranzo veloce in compagnia o nel caso in cui la sera tu non abbia la minima intenzione di cucinare. La Poke può diventare il tuo comfort food perfetto per tenerti lontano dal junk food e alimentarti in modo colorato e salutare.

Il segreto del suo successo è proprio racchiuso nelle sue infinite possibilità: partendo dalla regola principale per cui deve contenere 5 tipologie di cibi, si spalanca un mondo di Poke tutte da gustare e sperimentare.

Puoi provare a comporre la tua Poke hawaiana a casa oppure fare un salto al centro commerciale Bonola da I love Poke, che fa parte della prima catena di Pokerie in Italia. Qui, oltre all’originale Poke hawaiana, potrai comporre le tue bowl preferite con prodotti freschi di stagione e secondo le tue esigenze alimentari, dando così vita a delle ciotole che si mangiano ancor prima con gli occhi che con le bacchette.

Un vero tripudio di consistenze che si scontrano, sapori che si esaltano a vicenda e colori sgargianti che rendono il piatto pieno di energia, da far venire l’acquolina in bocca! Hai già deciso cosa mettere nella tua Poke bowl?